Come Creare il Passaparola per la Propria Attività

Un ottimo modo di trovare nuovi Clienti è quello di favorire il passaparola ( positivo ) nei confronti del vostro locale.
Abbiamo evidenziato il fatto che il passaparola deve essere positivo perché spesso è il contrario; è statisticamente provato che è circa sette volte più facile che un Cliente parli negativamente di una attività piuttosto che positivamente ( e ne parla a molte più persone ).
Questa affermazione potete confermarla anche con i Vs. ricordi: quante volte avete sentito le vostre amiche che parlavano volentieri negativamente di attività di cui si sono servite, rispetto alle volte in cui si sono dichiarate soddisfatte ?

L’invito è pertanto ad evitare di far trovare i Vs. Clienti in situazioni in cui possano trovare qualcosa da ridire; soprattutto quelli che sono della vostra zona e possono influenzare più negativamente su altri clienti abituali.

Non va dimenticato che spesso un cliente ne porta altri con se, e perderne uno significa forse perdere anche i sui amici e colleghi. Tra l’altro recuperare un cliente perso per una esperienza negativa è quasi impossibile.

Una delle esperienze più negative è quelle delle posate o tazze sporche di rossetto o i bicchieri poco puliti ( In modo particolare quelli per l’acqua con un retrogusto di vino…)

Se il Cliente se ne accorge dopo aver bevuto… sicuramente ne parlerà anche a tutti quelli che conosce: “Che schifo ! Ho preso il caffè da XXX e la tazza sembrava quella di un cesso ! “ ( Quando il Cliente è insoddisfatto tende sempre leggermente a esagerare…).
Ed ora è anche più facile parlar male di voi su Facebook e simili, occhio a cosa si dice di voi, addirittura alcune società Americane sono specializzate solo nel controllare la reputazione delle aziende online.

Comunque, per restare nell’ambito locale, immaginatevi una bella foto di una vostra tazzina sporca di rossetto postata su Facebook… e non potete neanche fare causa se il Cliente dice che QUELLA tazzina era sporca; potreste farlo solo se scrive che TUTTE le tazzine sono sporche, il che è difficile.

Se, invece, offrite veramente un bel piatto o un gelato come si deve, forse chi sta per mangiarlo manderà la foto alle amiche a dieta per farle ingelosire.

Il passaparola è come l’affettatrice: non potete farne a meno, ma se non state attenti potete anche farvi male.

Per ottenere un passaparola positivo il sistema più sicuro è quello di riuscire ad offrire un servizio che possa ispirare i Vs. Clienti a parlare di voi agli amici e conoscenti, ma qualche piccolo trucchetto può aiutarvi a rendere più facile questa pubblicità a costo zero, ma più efficace di tutte le altre ( Chi non crede al consiglio di un amico ? )

Buoni a coppia
Potete offrire a clienti selezionati un buono da consumare insieme a un amico/a che non è mai stato nel Vs. locale, ovviamente si può fare solo con Clienti conosciuti ma potrebbe essere un buon modo di ringraziare chi viene sempre da voi e farvi conoscere da nuovi potenziali clienti.

Feste e occasioni
Organizzare feste e compleanni può farvi conoscere da una platea molto più ampia di quella attuale perché sicuramente parteciperanno persone che non vi conoscono ancora.
Potete offrire ai partecipanti a queste iniziative buoni sconti o omaggio per farli tornare anche in momenti successivi, anche l’idea di regalare un tessera fedeltà potrebbe essere interessante se, ad esempio, richiede un numero ridotto di consumazioni per ottenere un omaggio.

Momenti di gruppo – Serate a Tema
Organizzare serate a tema può creare interessanti possibilità di farsi conoscere, l’importante è che l’evento sia ben organizzato e a un prezzo ragionevole.
In questi casi l’obiettivo non è tanto quello di guadagnare molto la prima volta che il cliente viene da voi , ma di farlo diventare un cliente abituale utilizzando le tecniche sopra descritte.

Potete anche organizzare delle occasioni, non necessariamente feste, in cui i componenti di un determinato gruppo o associazione si incontrano, ad esempio un aperitivo.
Un modo per farsi conoscere e fare qualcosa di utile, è quello di organizzare delle occasioni di incontro insieme a gruppi o associazioni per la raccolta di fondi, anche se la maggior parte dell’incasso viene destinato a loro vi siete fatti conoscere da molte persone potenzialmente bendisposte, e avete fatto del bene.

Read More

Come Avviene la Girata dell’Assegno

La girata equivale al trasferimento del diritto e dell’assegno tra due o più
soggetti fino la presentazione all’incasso in uno sportello bancario.

Con la girata sono coinvolte due tipologie di soggetti, girante e giratario:
-Girante
soggetto che appone la propria firma di girata. Il primo girante corrisponde sempre al beneficiario dell’assegno;
-Giratario
soggetto che riceve l’assegno dal girante e che a sua volta può girare l’assegno ad altri soggetti.

La firma di girata viene apposta sul retro dell’assegno, sotto la scritta prestampata “GIRATE”; nel caso di più girate, ogni firma viene apposta sotto a quelle eventualmente già presenti di altri giranti.
Le girate possono essere di due categorie: girata propria e girata impropria.

GIRATA PROPRIA
Il girante trasferisce al giratario la proprietà del titolo ed i diritti in esso compresi.
La girata propria è distinta a sua volta in due categorie
-Girata in pieno:
oltre la firma del girante viene scritto anche luogo e data della girata, nominativo del giratario e firma leggibile del girante; solitamente la
girata in pieno riporta “per me pagate a…”:
-Girata in bianco
viene apposta solo la firma del girante che in tal modo trasferisce l’assegno al giratario trasformando di fatto l’assegno il titolo al portatore.

GIRATA IMPROPRIA
Il girante trasferisce al giratario solo il possesso del titolo ma non la proprietà.
Esempio classico è la consegna dell’assegno.

Per concludere, è importante ricordare che l’assegno circolare, come spiegato in questa guida su Assegni.net, viene normalmente emesso con clausola di non trasferibilità e quindi non può essere girato. Solo per assegni inferiori a mille euro è possibile richiedere l’emissione di assegni senza questa clausola.

Read More

Come Trovare Clienti per il Proprio Locale

Ovviamente il sogno di tutti è quello di riuscire a portare sempre nuovi Clienti nel proprio locale.
E’ più facile a dirsi che a farsi perché la situazione economica attuale spinge le persone a smettere di essere clienti di qualunque locale, piuttosto che a diventare clienti di uno nuovo.

Nonostante il momento non sia dei migliori non bisogna mai smettere di lavorare per incrementare, anche perché indipendentemente dalla situazione economica, è dimostrato che almeno ogni anno si perde almeno il 10% dei clienti a causa di cambi di lavoro, abitazione, tragitto per andare a scuola o al lavoro, invecchiamento del Cliente che esce di meno e decessi…

Va sottolineato che è consigliabile fare attenzione alle tecniche che utilizzate per trovare nuovi Clienti perché possono essere considerate troppo aggressive dai vostri concorrenti più vicini; è importante trovare il giusto equilibrio per non scatenare “guerre” di vicinato che potrebbero portarvi più danni che vantaggi.

Omaggi ai vicini
Nell’ottica sopraindicata, e soprattutto se non avete un altro locale a due metri di distanza, potete offrire un buono per un caffè omaggio ai negozi vicini, non solo al titolare, ma anche al personale perché il caffè lo bevono tutti…
Il buono sconto può anche essere consegnato anche a chi apre un negozio dalle vostre parti o ai clienti di altre attività vicine non concorrenti come palestre e simili.

Convenzioni
Le convenzioni sono un ottimo modo per raggiungere in una volta sola un gruppo di utenti medio/grande. Possono essere realizzate con aziende della vostra zona, scuole o altri luoghi dove si raccolgono molte persone come palestre o sedi di associazioni.
In questo modo, offrendo un piccolo sconto potete mettervi in evidenza verso un grande gruppo di potenziali clienti.
Potete anche realizzarle con i Circoli Aziendali (CRAL) che hanno tutte le aziende più grosse e i Comuni, in questo caso la platea di potenziali Clienti è molto più ampia.
Se realizzate una convenzione non dimenticate di evidenziarlo sulla porta del Vs. locale perché non sempre i soci dei CRAL che possono essere interessati lo sanno in maniera tempestiva.

Lettere “Venite a trovarci”
Potete anche cercare di consegnare buono sconto o omaggio alle attività commerciali con uffici che sono nella vostra zona, eventualmente accompagnati da una lettera promozionale che offre sconti, promozioni per pranzi di lavoro o la possibilità di fatturare all’azienda le consumazioni ( verificate attentamente le norme fiscali in proposito )

La vetrina esterna
La vetrina esterna è una miniera di possibilità per farsi conoscere anche da chi non è mai entrato nel locale.
In modo particolare potete evidenziare le promozioni, i nuovi piatti o i menù.
Si possono anche evidenziare le promozioni dedicate a particolari ore, come per la colazione, o le offerte di breve durata o legate solo al week-end o alla sera.

La vetrina esterna è il sistema più veloce per farvi notare da potenziali nuovi Clienti, proprio per questo motivo abbiamo realizzato una sezione di questo sito dedicata solo all’aspetto della vetrina esterna, la potete visitare alla sezione Fatevi Notare

Read More

Conto Deposito Online o in Filiale – Quale Scegliere

Il vantaggio di investire il tuo denaro in un conto deposito non si ferma solo all’alto rendimento che può darti ma va valutato anche nella facilità di apertura e gestione. Il conto deposito offerto dalle varie banche ha una peculiarità che ti permette di aprirlo, chiuderlo o gestirlo comodamente online.

Fino ad oggi il rapporto che avevi con la banca era esclusivamente legato al tuo passaggio in filiale; per fare un versamento o un bonifico andavi in filiale e risolvevi la questione.

Il conto deposito consente di non farti perdere tempo e di gestirti come vuoi e in base alle tue esigenze famigliari.

Vantaggi di aprire un conto deposito online:

Risparmio di tempo: attraverso delle facili procedure online potrai aprire il tuo conto deposito. Se decidi di aprire il conto deposito all’una di notte, potrai farlo oppure se ti serve consultare le transazioni la domenica pomeriggio, potrai farlo.
Facilità di apertura: i passaggi che dovrai compiere sono facili ed intuitivi. Dovrai procedere con la compilazione degli appositi moduli che ogni banca mette online. In questi moduli inserisci tutti i dati personali che ti vengono richiesti, compresi quelli legati ai documenti di identità e al tuo codice fiscale. Ti verranno richiesti anche i dati legati al tuo conto corrente di cui dovrai essere intestatario; quindi prepara il codice IBAN.
Appena avrai finito la compilazione dovrai stampare i moduli ed inviarli; se vuoi, potrai scegliere di non stampare ed aspettare che la banca ti invii, via posta, tutta la documentazione da firmare.

Facilità di attivazione: dovrai effettuare un bonifico. Sempre con internet e le procedure di virtual banking dovrai effettuare un primo bonifico che nella norma è di pochi euro. Questo passaggio attiverà il tuo conto deposito. Solo in seguito deciderai l’ammontare effettivo del tuo investimento.
Massima flessibilità: potrai utilizzare comodamente la piattaforma online della banca. Con la registrazione online del tuo conto deposito avrai a disposizione innumerevoli strumenti che ti permetteranno di gestire al meglio il tuo capitale e tutti i movimenti che intenderai fare nel futuro. L’accesso alla piattaforma informatica ti permetterà di fare transazioni, bonifici o scegliere di aprire altri conti deposito.
Come puoi vedere i vantaggi di un conto deposito online sono notevoli. La maggior parte sono legati al risparmio di tempo. Non dovrai più recarti nella filiale della tua banca e quindi non dovrai infilarti nel traffico cittadino; non dovrai più fare file alla banca, che si sa, sono spesso lunghissime.
Inoltre non dovrai scegliere subito ma potrai prenderti tutto il tempo che ti occorre e fare una scelta consapevole sul miglior conto deposito.

Oggi giorno non si ha più il tempo di una volta è un conto deposito online è l’ideale per chi ha una vita frenetica oppure per chi ha degli orari di lavoro che non gli permettono di andare facilmente in banca e perdere una mattinata.

Read More

Come Disinvestire un Fondo Comune

Rientrare in possesso delle quote investite in un fondo comune (detto in gergo “riscattare”) è un’operazione piuttosto semplice. Ciononostante è opportuno conoscere il percorso e i tempi della procedura. Scopriamo insieme come muoverci per evitare spiacevoli inconvenienti.

Se hai sottoscritto un fondo comune di investimento puoi ottenere il rimborso del tuo capitale in qualsiasi giorno lavorativo dell’anno, senza dover fornire alcun preavviso. La società di gestione è infatti tenuta ad avviare la procedura di liquidazione delle quote investite non appena riceve la tua richiesta di riscatto.

Potrai inoltrare la domanda ad uno qualsiasi dei soggetti preposti al collocamento del fondo comune o direttamente alla società di gestione, infatti non è affatto necessario rivolgersi allo stesso consulente o alla stessa banca dove è stato sottoscritto il fondo. La domanda di rimborso va compilata inserendo le tue generalità e il numero delle quote, successivamente va inoltrata preferibilmente con una raccomandata.

A questo punto l’intermediario deve inoltrare immediatamente la domanda di rimborso alla società di gestione, che a sua volta si impegnerà a liquidarvi nel più breve tempo possibile. Deciderai tu se il pagamento avverrà in contanti, assegno o bonifico bancario. Per legge, il rimborso del capitale deve avvenire entro 15 giorni dal momento in cui la richiesta perviene alla società di gestione.

Read More